Pubblicato da: luuc87 | 1 maggio 2009

67. ERRORI DI STAMPA

Salve a tutti!!!

Oggi vi presento una campagna pubblicitaria relativa ad un’azienda di stampanti brasiliana: la MAIS PRINTING HOUSE.

Il gioco di immagini dei visual che seguono, è stato costruito sulla classica retinatura di stampa dei colori in quadricromia. In particolare, ipotizzando uno zoom microscopico è stato possibile visualizzare i VIRUS/ERRORI di stampa che “INFLUENZANO” la resa di un ipotetico elaborato grafico. Infatti, il relativo headline cita testualmente:

“Anche il più piccolo errore di stampa può CONTAMINARE tutto il tuo lavoro.”

Mettendo una funzione di collegamento tra visual ed headline, l’illustratore Darcy Vieira, secondo un mio parere, è riuscito a trovare un’idea vincente che potrebbe addiritura prevedere un’eventuale indipendenza dei due elementi, considerate le vivaci illustrazioni rappresentate. Anche perchè un’ingradimento di questo tipo è lavoro di soli pochi addetti ai lavori. Le immagini che comunemente vengono affisse per strada, invece, vengono stampate secondo dimensioni diverse ma col medesimo principio.

Complimenti ancora al nostro illustratore, il quale metaforicamente ha mostrato per la prima volta al grande pubblico i segreti del mestiere di un vero tipografo (che in questo caso, purtroppo viene soppiantato dall’efficienza della stampante). Quasi come si trattasse del backstage di un’opera d’arte.

Ma ecco ora i famigerati VIRUS:

01. VIRUS 2

02. VIRUS 3


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: